Edit Content

Afferra al volo la cometa Humason

Humason SRL

 I diversi tipi di Intelligenza Artificiale (IA)

L’intelligenza artificiale non è più solo una parola d’ordine, ma è diventata una realtà che fa parte della nostra vita quotidiana. Il suo impiego da parte delle aziende sta rivoluzionando i settori industriali in diverse applicazioni, incrementando la domanda di competenze in materia come mai prima d’ora.

Che cos'è l'intelligenza artificiale?

L’intelligenza artificiale (AI) è la tecnologia di base che consente di simulare i processi dell’intelligenza umana attraverso la creazione e l’applicazione di algoritmi integrati in un ambiente di calcolo dinamico. L’IA è dotata di capacità simili a quelle umane quali il ragionamento, l’apprendimento, la pianificazione e la creatività.

I sistemi di IA hanno la capacità di comprendere il proprio ambiente, di relazionarsi con esso e risolvere problemi con un obiettivo specifico, adattando il proprio comportamento attraverso l’analisi degli effetti delle azioni precedenti e lavorando in autonomia.

In questo articolo percorreremo le varie categorie dell’intelligenza artificiale.

L’IA viene oggi utilizzata in quasi tutti i settori di attività, tra questi:

  • Trasporti
  • Assistenza sanitaria
  • Banche
  • Vendita al dettaglio
  • Intrattenimento
  • Commercio elettronico

L’Intelligenza Artificiale può essere classificata in diversi tipi in base alle capacità, alle funzionalità e alle tecnologie impiegate. Ecco una panoramica:

1) Classificazione dell’IA in base alle capacità

Narrow AI (IA debole): questo tipo di IA è progettato per eseguire un compito limitato (ad esempio, il riconoscimento facciale, le ricerche su Internet o la guida di un’auto). La maggior parte degli attuali sistemi di IA, compresi quelli che possono interagire con giochi complessi come gli scacchi, rientrano in questa categoria. Essi operano in una gamma o in un insieme di contesti limitati e predefiniti.

General AI (IA forte): un tipo di IA dotata di ampie capacità cognitive simili a quelle umane, che le consentono di affrontare autonomamente compiti nuovi e sconosciuti. Una struttura di IA così robusta possiede la capacità di discernere, assimilare e utilizzare la propria intelligenza per risolvere qualsiasi sfida senza bisogno di una guida umana.

Superintelligent AI: rappresenta una forma futuristica di IA in cui le macchine potrebbero superare l’intelligenza umana in tutti i campi, compresa la creatività, la saggezza generale e la risoluzione dei problemi. La superintelligenza per ora è speculativa e non è stata ancora realizzata.

2) Classificazione dell’IA in base alle funzionalità

Reactive Machines: questi sistemi di intelligenza artificiale non immagazzinano ricordi o esperienze passate per azioni future. Analizzano e rispondono alle diverse situazioni. Deep Blue di IBM, che ha battuto Garry Kasparov a scacchi, ne è un esempio.

Limited Memory: questi sistemi di IA possono prendere decisioni informate e migliori studiando i dati raccolti in passato. La maggior parte delle applicazioni di IA attuali, dai chatbot e assistenti virtuali alle auto a guida autonoma, rientrano in questa categoria.

Theory of Mind: si tratta di un tipo di IA più avanzato su cui i ricercatori stanno ancora lavorando. Comporta la comprensione e la memorizzazione di emozioni, convinzioni, bisogni e, in base a questi, la presa di decisioni. Questo tipo di IA richiede che la macchina comprenda veramente gli esseri umani.

Self-aware AI: rappresenta il futuro dell’IA, in cui le macchine avranno coscienza, sensibilità e autoconsapevolezza. Questo tipo di IA è ancora teorico e sarebbe in grado di comprendere e provare emozioni, che potrebbero portarlo ad avere convinzioni e desideri.

3) Classificazione dell’IA in base alle tecnologie impiegate

Machine Learning (ML): sistemi di intelligenza artificiale in grado di auto-migliorarsi attraverso l’esperienza, senza programmazione diretta. Si concentrano sulla creazione di software in grado di apprendere autonomamente accedendo e utilizzando i dati.

Deep Learning: un sottoinsieme del ML che coinvolge molti strati di reti neurali. È utilizzato per apprendere da grandi quantità di dati ed è la tecnologia alla base del controllo vocale nei dispositivi di consumo, del riconoscimento delle immagini e di molte altre applicazioni.

Natural Language Processing (NLP): questa tecnologia AI consente alle macchine di comprendere e interpretare il linguaggio umano. È utilizzata nei chatbot, nei servizi di traduzione e nelle applicazioni di analisi del sentiment.

Robotics: questo campo riguarda la progettazione, la costruzione, il funzionamento e l’utilizzo di robot e di sistemi informatici per il loro controllo, il feedback sensoriale e l’elaborazione delle informazioni.

Computer Vision: questa tecnologia consente alle macchine di interpretare il mondo visivamente ed è utilizzata in varie applicazioni come l’analisi delle immagini mediche e la sicurezza.

Expert Systems: questi sistemi di intelligenza artificiale rispondono a domande e risolvono problemi in un dominio specifico di competenza utilizzando sistemi basati su regole.

Fonte: Types of Artificial Intelligence That You Should Know in 2024 di Simplilearn, 16 aprile 2024

Vuoi ottenere il massimo dai dati che hai a disposizione?